NEWS

CORSO BIENNALE

Omnes Artes

PRO ACADEMY

PROVINI IN PRESENZA A SETTEMBRE 2024

1. PROPOSTA FORMATIVA BIENNALE 24/25

La OMNES ARTES PRO ACADEMY ha una durata biennale e offre tre giorni settimanali di formazione, della durata di 4h l’uno: lunedì 14.00/17.30 , martedì 9.30/13.30, giovedì 9.30/14.00.
La durata di ciascun anno accademico è di 8 mesi, da novembre a giugno.
La Didattica mira a fornire all’allievo le competenze necessarie ad esprimersi nel campo della recitazione teatrale e cinematografica, attraverso un processo formativo rigoroso di analisi e studio delle principali materie connesse alla disciplina della recitazione.
Sono previste durante l’anno accademico “prove aperte” al pubblico, proiezioni del materiale audiovisivo prodotto durante le lezioni, uno spettacolo teatrale e la realizzazione di un cortometraggio.

2. MATERIE

RECITAZIONE TEATRALE

La materia fornisce all’allievo gli strumenti necessari ad esprimersi su un palcoscenico o più generalmente in una performance “live”. Affrontando testi (monologhi e dialoghi) della grande produzione drammaturgica, imparando a riproporli con una propria visione e interpretazione, analizzando le relazioni e le emozioni vissute sul palcoscenico insieme ai propri colleghi di percorso.
Durante il percorso analizzeremo i principali metodi e tecniche recitative con le quali l’allievo imparerà a misurarsi per trovare il proprio canale espressivo.
Durante il percorso del secondo anno sarà creata una sessione di studio dedicata all’Improvvisazione Teatrale.

Programma:

  • Proposta dei vari metodi e tecniche di recitazione tra i più importanti
  • La relazione sulla scena
  • Analisi e interpretazione del personaggio
  • L’equilibrio corpo e voce sulla scena

RECITAZIONE CINEMATOGRAFICA

La materia ha l’obiettivo di accompagnare l’allievo-attore nella scoperta del linguaggio cinematografico e fornirgli i mezzi necessari per renderlo autonomo nel mondo del lavoro.
Lo studio necessita l’unione delle capacità interpretative con la presenza di un mezzo tecnico, la telecamera. Durante il percorso l’allievo imparerà a porsi con naturalezza davanti alla telecamera, acquisirà indipendenza nella produzione di un self-tape, conoscerà le varie figure che orbitano su un set e ricercherà la verità interpretativa nella molteplicità di prodotti possibili sul mercato: cinema, fiction, web-serie, pubblicità. Particolare attenzione sarà dedicata alla realizzazione di prodotti audiovisivi attraverso un lavoro di squadra e per questo verranno creati dei “mini-set” per favorire la conoscenza dei rapporti che intercorrono tra i diversi reparti di un film.
Il materiale di lavoro sarà selezionato da scene tratte da film o fiction. Al termine della post-produzione le scene diventeranno materiale a disposizione dell’allievo per la creazione del proprio show-reel.
Durante il percorso del secondo anno sarà creata una sessione di studio dedicata alla recitazione in lingua inglese – Acting in English, per preparare l’allievo alle proposte e candidature in progetti internazionali.

 Programma:

  • Il linguaggio della macchina da presa: campi, controcampi e piani d’ascolto
  • Analisi di una scena e costruzione del personaggio
  • Self-tape in autonomia
  • Preparazione di un provino in presenza
  • Girare una scena su un set (reparti artistici e reparti tecnici)
  • Proiezione e analisi critica delle scene realizzate

MOVIMENTO SCENICO

L’analisi della meccanica del movimento viene denominata biomeccanica, che ci spiega come e perché il corpo umano si muove in un determinato modo.
Cinque componenti importanti della biomeccanica sono il moto, la forza, il momento, le leve e l’equilibrio. L’allievo che interpreta un personaggio deve conoscere il proprio corpo per agire sulla scena in maniera efficace, da solo o in relazione con gli altri.
La conoscenza avviene gradualmente attraverso una serie di esercizi finalizzati alla scoperta delle molteplici possibilità che il nostro strumento ci offre per esprimere un’emozione.

Programma:

  • Principi della biomeccanica
  • La comunicazione non verbale (mimica facciale, gestualità, postura, prossemica…)
  • La consapevolezza del proprio corpo come strumento di “parola”

Durante il percorso del secondo anno sarà creata una sessione di studio dedicata alla maschera e al combattimento scenico.

DIZIONE E UTILIZZO DELLA VOCE

Il termine dizione significa genericamente parlare bene, dire bene. Con l’importanza sempre crescente della comunicazione nella nostra società, riuscire ad esprimersi in modo corretto e saper dominare i propri mezzi vocali diventa determinante in tutte quelle professioni che richiedono di parlare bene davanti a un pubblico.
Conoscere e padroneggiare la lingua italiana renderà chiari, ma soprattutto piacevoli, i nostri discorsi.
Per fare questo occorre conoscere le regole per una corretta respirazione ed emissione vocale, gli accenti delle parole e infine le tecniche affabulatorie, ossia gli strumenti per tenere alta la soglia di attenzione di chi ci ascolta attraverso i movimenti della nostra voce.

Durante il percorso del secondo anno, verrà creata una sessione dedicata alla tecnica del canto.


Programma:

  • La respirazione e l’articolazione
  • L’emissione vocale
  • Il fonema: suoni vocalici e consonantici
  • Impostazione e modo di articolare il suono
  • Uso corretto della pronuncia italiana
  • Esercizi di lettura
  • La lettura veloce
  • La comunicazione efficace (verbale, paraverbale)

DOPPIAGGIO (secondo anno)

Apprendere le basi della tecnica necessaria per potersi esprimere creativamente a leggio, anche in previsione di un eventuale doppiaggio di sé stessi in fase di post-produzione di un prodotto audiovisivo.

Programma:

  • Doppiaggio di prodotti Cinema/Tv/Cartoni animati/Documentari

SPECIAL MEETINGS

Nel corso del Primo anna verrà dedicata una sessione al progetto “Lo Spazio Cieco” tenuto dal Critico Teatrale FLAMINIO BONI.
Finalizzato ad analizzare la performance dal punto di vista dello spettatore e, soprattutto, dello spettatore critico.
Durante i due anni accademici gli allievi, per una maggiore conoscenza e comprensione del funzionamento del mondo lavorativo, avranno la possibilità di incontrare esperti del settore:

  • Registi teatrali e cinematografici
  • Attori
  • Doppiatori
  • Casting e agenti artistici

3. OBIETTIVI AL TERMINE DEL PERCORSO BIENNALE

  • Interpretare un personaggio corrispondente alle linee guida richieste dal regista
  • Realizzazione di un prodotto artistico (spettacolo teatrale o progetto audiovisivo)
  • Conoscenza dei ruoli e dei reparti di un set cinematografico o di uno spettacolo teatrale
  • Acquisizione di un metodo personale di analisi critica
  • Autonomia nella presentazione di candidature nel mondo del lavoro

4. DOCENTI

Recitazione teatrale: GUIDO GOVERNALE, VERUSKA ROSSI
Recitazione cinematografica: VERUSKA ROSSI, FABIANA BRUNO
Movimento scenico:  GABRIELE LINARI
Recitazione in lingua inglese: BEATRICE GATTAI
Dizione: GUIDO GOVERNALE
Tecnica Vocale: MARIA SESSA
Canto: ARIANNA VENTURINI
Doppiaggio: VALERIA VIDALI
Improvvisazione: EMANUELE CERIPA

5. COME SI ACCEDE AI PROVINI IN PRESENZA

Inviare candidatura entro il 30 luglio 2024 via e-mail academy@omnesartes.it, allegando di seguenti documenti:

 

  • Modulo Candidatura (modulo da compilare, scaricabile dal sito)
  • Copia di un documento di riconoscimento in corso di validità
  • Curriculum vitae
  • Testo con motivazioni personali per cui si intende partecipare al corso biennale

6. COSTI

Contattare per informazioni riguardanti i costi la Omnes Artes Pro Academy via e-mail academy@omnesartes.it oppure contattare il 3245634205

Clicca qui e Scarica il modulo di candidatura in PDF.